Vince entrambi gli incontri di semifinale e finale per 10 a 0.

Dopo il successo per la promozione in serie B, sul campo neutro emiliano i verde oro conquistano la Coppa Italia di serie C.

Storica impresa nella stagione 2014 della A’s Insieme Latina Baseball. Dopo la conquista della promozione in serie B della settimana scorsa, sabato è arrivata anche la Coppa Italia del Campionato di Serie C. Un doppio incontro ha caratterizzato il sabato dei verde oro sul campo neutro di Modena. Già la prima partita vedeva un Latina concentrato in difesa e potente in attacco. Solo sette inning, infatti, sono bastati al roster pontino per chiudere la partita con il punteggio di 10 a 0 contro il Porta Mortara di Novara, nella semifinale giocata alle 14,30 contro l’altra neo promossa in serie B. Un preciso Angelo Pezone per i verde oro guidava dal monte di lancio gli A’s Insieme con una prova superlativa che poco spazio lasciava alle mazze avversarie. Per lui solo 4 valide concesse, due basi su ball e tre strike out. In attacco gli A’s Insieme, invece, battevano valido nove volte, con un due su quattro turni di battuta per Riccardo Viccaro e Pierluigi Marinelli ed una lunga battuta da due basi per Fernando De Iacobis. In notturna sabato si è giocata poi la finale. Di fronte al Latina, il Chieti baseball. Anche questo incontro ha poco preoccupato il team di allenatori guidato da Aldo Salvatori con i suggerimenti e i consigli della coppia Camillo Martufi e Tonino De Sanctis. Il Latina parte bene e già nella prima ripresa segna tre punti, un punto nel terzo inning, tre nel settimo e altri tre all’ottavo che serviranno a chiudere l’incontro con un inning di anticipo con il risultato di 10 a 0. Anche nella finale è stato prezioso il contributo del lanciatore del Latina Pierluigi Marinelli. 10 strike out in tutto e quattro valide ed una base su ball concesse agli avversari. L’attacco pontino metteva a segno invece ben otto valide tra cui due tripli ed una valida da due basi in quattro turni di battuta per Claudio Gentili ed un due su tre per Andrea Mennella. “La vittoria di questa coppa – ha spiegato Aldo Salvatori – è il frutto dell’impegno che i ragazzi hanno messo in campo con determinazione e agonismo. Un successo di cui andiamo fieri”. Anche il presidente Mauro Bruno è soddisfatto della storica impresa del Latina. “A fatica abbiamo portato avanti la stagione – ha spiegato Mauro Bruno – con le difficoltà economiche che tutti viviamo. Il successo ottenuto ci ripaga degli sforzi intrapresi in termini anche di investimento su un settore giovanile su cui crediamo e che abbiamo avviato ad una nuova stagione. La nostra preoccupazione ora sarà il campo su cui giocare perché il Mario Zago non è affidato a noi anche se lo abbiamo curato come se fosse nostro. Partiamo subito nell’organizzazione di quella che sarà la nuova stagione e capire come l’amministrazione comunale vorrà affrontare le nostre richieste che da tempo portiamo all’attenzione del sindaco e della giunta comunale”. Le trasferte che hanno portato alla vittoria il Latina nelle fasi finali dei play off e della Coppa Italia sono state impegnative. Sardegna, Sicilia, Toscana e Emilia Romagna  sono state le regioni che nelle ultime settimane hanno caratterizzato le partite dei verde oro. Tutte affrontate grazie anche ad alcune aziende, tra cui l’istituto paritario Steve Jobs,  l’Edilcommerciale Sabotino e Effepi Rappresentanze di Fabio Pumo.

Latina, 06 ottobre 2014